Gdf sequestra camping da 40 milioni euro

Lottizzazione abusiva e violazione a vincolo paesaggistico-ambientale. Sono i reati per i quali la Guardia di Finanza ha posto sotto sequestro l'intera struttura di un camping-villaggio turistico a Marina di Altidona per un valore complessivo di circa 40 milioni di euro, denunciando l'amministratore della società proprietaria. Le indagini, su delega dell'autorità giudiziaria di Fermo, sono state svolte dai militari della sezione navale di San Benedetto del Tronto, che hanno verificato la presenza di numerose strutture che avevano modificato le caratteristiche originarie dell'area adibita a camping. Area ricompresa integralmente all'interno del perimetro di vincolo idrogeologico e, in parte, in area classificata a rischio frana molto elevato, nonché in area sottoposta a vincolo paesaggistico-ambientale. Il provvedimento di sequestro preventivo interessa un'area di 170 mila mq, comprendente 180 manufatti di varia tipologia come bungalow e mobilhouse, ma anche costruzioni e manufatti

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Fiastra

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...